Baia Sangiorgio Logo

I cronisti dell’epoca narrano che “gli animosi trafugatori delle reliquie di San Nicola, prima di proseguire per Bari, approdarono e sostarono al porticciolo di Sangiorgio”. Per questo, il 7 maggio di ogni anno, a Baia Sangiorgio iniziano le celebrazioni in onore di San Nicola. È da qui, infatti, che transitarono le spoglie del vescovo di Myra trafugate dai  marinai baresi nel 1087.

I riti sono quelli di sempre e sempre affascinanti: il quadro del Santo viene alloggiato nella piccola cappella di Baia Sangiorgio fin dalla mattina, per poter essere venerato dai numerosi pellegrini che qui giungono.

Nel pomeriggio, dopo la processione con il quadro del Santo dalla cappella di Baia SanGiorgio al mare e la Santa Messa celebrata dal Priore della Basilica, l’icona raffigurante San Nicola s’imbarca su un peschereccio. Il peschereccio salpa con l’immagine del Santo alla volta di Bari. Il natante è seguito da moltissime barche e motoscafi bardati a festa, sino a raggiungere il molo Sant’Antonio e dare il via alla “caravella” per le vie della città.